RLS: un ruolo importante

Il ruolo di Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza è impegnativo ma ti entra dentro, diventa un modo di osservare la vita, con un occhio alla valutazione dei rischi e l'altro alle possibili migliorie. 

In una situazione ideale l'attenzione non è rivolta solo alla limitazione dei rischi, ma anche al confort del posto di lavoro, all'ambiente, al benessere dei lavoratori. In ISTAT invece si lavora sulla continua emergenza, figlia della mancata programmazione e dell'assenza di collaborazione tra le varie strutture dell'Istituto.  Le giornate si susseguono tra verifiche, controlli e continue discussioni con le diverse figure dell'Amministrazione: talvolta si collabora assieme, troppe altre ci si trova davanti a un muro di gomma, con responsabilità rimpallate fra vari soggetti.

Cambiano le persone nei ruoli ma i problemi sopravvivono ad esse. Ogni risanamento strappato all'Amministrazione comporta tempi di realizzazione lunghi, a tratti incerti, ma nonostante tutto si fanno passi avanti. Quello che è cambiato nel tempo è soprattutto l'atteggiamento nei confronti della sicurezza: una maggiore consapevolezza tra i colleghi, una maggiore responsabilizzazione dei dirigenti e dei funzionari: motivazioni che aiutano ad evidenziare problematiche e ad imporre soluzioni.

Pierfrancesco Aureli
ISTAT, candidato nel polo di Roma

Gli altri candidati all'ISTAT del nostro sindacato si presentano: Alessandra Burgio, Lorenzo Calamosca, Lorenzo Cassata, Giuseppe Musolino, Valentina Talucci