Giornata mondiale contro il razzismo

Il 21 marzo si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale contro il razzismo in ricordo del 21 marzo 1969 quando a Sharpeville, in Sudafrica, 69 manifestanti neri, che protestavano contro un provvedimento che imponeva loro di esibire un permesso se fermati nelle aree riservate ai bianchi,  furono uccisi da trecento poliziotti bianchi. 

In occasione di questa giornata l'Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali ha avviato la "Settimana di azione contro il razzismo", una campagna che prevede un programma fitto di incontri che proseguiranno fino a domenica, volti a sensibilizzare tutti i cittadini, soprattutto i giovani, alla multietnicità e all'incontro con lo straniero.

Sul sito è disponibile il calendario degli incontri e tutte le informazioni necessarie per chi è stato vittima o testimone di atti di razzismo e vuole iniziare o continuare un processo di lotta contro la diseguaglianza sociale e culturale.

Per questa occasione è stato creato un "videogioco" che tutti possono provare sul web: "nei miei panni" è un modo per capire come ci si sente a vivere nel nostro paese da stranieri. "Provare a vivere un’esperienza che per quanto virtuale faccia toccare con mano l’ingiustizia, il sopruso che si prova solo perché si ha un colore della pelle diverso, si parla una lingua differente, si è nati in un altro paese" questo lo scopo dell'esperienza, come racconta la creatrice del videogioco, Paola di Lazzaro, esperta UNAR.

Mettiti anche tu "nei miei panni".