Incarichi specifici personale ATA

Sono quegli incarichi che per il loro svolgimento richiedono un maggior impegno e pertanto il contratto nazionale ha previsto che vengano compensati. La contrattazione di istituto decide i criteri di attribuzione degli incarichi al personale ed i compensi da dare a ciascuno incarico.

Tali incarichi si attribuiscono solo se rientranti nel Piano annuale dei servizi ATA il quale viene predisposto dal direttore dei servizi generali e amministrativi. Il dirigente scolastico ne verifica la congruenza rispetto al Piano dell'offerta formativa e, dopo aver espletato le relazioni sindacali, affida gli incarichi nell'ambito delle risorse disponibili.

Le risorse economiche per gli incarichi specifici sono comunicate alle singole scuole dal MIUR nel mese di settembre, in attuazione dei criteri definiti in contrattazione integrativa nazionale.

Non è possibile assegnare l'incarico specifico a chi beneficia dell'art. 7 (sulla base dell'Intesa nazionale del 13 maggio 2011) e chi, tra amministratori e tecnici, è titolare della seconda posizione economica.
I primi, infatti, sono già destinatari di un beneficio economico annuale (1.200 euro per assistenti amministrativi/tecnici/cuochi e 600 euro per i collaboratori scolastici) per lo svolgimento di compiti più complessi che, nello specifico, verranno stabiliti dalla contrattazione di istituto. I secondi, invece, beneficiano di una posizione economica che comporta l'assunzione di specifiche responsabilità quali per l'assistente amministrativo la sostituzione del DSGA assente e per l'assistente tecnico quella di collaborare alla gestione dell'ufficio tecnico.

La contrattazione di istituto serve a definire e integrare con maggior puntualità i compiti da svolgere in relazione al reparto o settore di lavoro affidato ad ognuno sulla base di quanto stabilito dal Piano dei servizi e in base alle risorse professionali e finanziarie di cui la scuola stessa dispone (art. 7, seconda posizione economica, budget per incarichi specifici). Ad es. è compito del contratto di istituto stabilire chi sostituisce il DSGA in caso di più amministrativi beneficiari dell'art. 7, oppure rendere omogenei i compensi (incarichi specifici/art. 7) a favore di chi svolge lavori di pari complessità.

Per saperne di più sul tema